Il nostro blog

Una serie continua di pubblicazioni informative

Il nostro ultimo post

15 marzo 2020

Un Mondo Senza Paura

In questo periodo in cui c’è molta paura e molta rabbia per la condizione del COVID, ho provato ad immaginare un mondo senza paura per ognuno di noi. Possiamo raggiungere questo pianeta? Possiamo sapere dove si trova? La risposta è ovviamente sì ad entrambe le domande. Volete sapere come?

Proviamo ad immaginare un mondo di fantasia. Un mondo dove tutti hanno fiducia nella vita e nell’universo. In questo mondo ipotetico nessuno ha paura della morte perché tutti sanno per certo, perché ne hanno le prove scientifiche, che la morte non è altro che un passaggio ad un’altra dimensione.

In questo mondo tutti hanno la consapevolezza che siamo eterni e che solo semplicemente cambiamo casa, facciamo un trasloco che non ci costa niente e che non è faticoso. Facciamo un trasloco dove si lascia tutto qui nella parte solida della vita.

Sí, queste persone di questo mondo ipotetico, non hanno attaccamento per le cose terrene perché sanno che sono solo mezzi per riuscire a vivere allo stato solido ma nella nuova casa non ne avranno bisogno perché hanno già tutto.

Per questo motivo gli abitanti di questo strano mondo amano le cose materiali e le cose belle ma non sono attaccate ad esse.

Ecco, provate ad immaginare un mondo così. Un mondo in cui può arrivare qualsiasi cataclisma naturale, qualsiasi pandemia qualsiasi cosa e dove chi deve cambiare casa cambierà casa, e chi deve rimanere ancora un po’, rimarrà.

Chi rimane piangerà per un po’ I propri cari perché mancheranno loro essendo partiti ma sanno che essi sono nella pienezza e che chi rimane lì raggiungerà in un tempo nemmeno troppo lungo.

Un Mondo Senza Paura

Beh immaginate questo mondo, ci riuscite? Io vorrei vivere in quel mondo perché in momenti come questo la gente non avrebbe perso due mesi di vita ad avere paura e a non vivere. Avrebbe rispettato con serenità il momento, accettato quello che c’è e goduto seppure in un modo diverso di questo tempo.

Due mesi dove qui non c’è stata vita nè morte (per coloro che sono rimasti), ma solo odio, rabbia, paura e sensazione di sospeso.

Eh se si vivesse il quel mondo ipotetico… Magari… Io lo chiamerei… Vediamo un po’… Terra. Sí perché in questo mondo ipotetico noi già ci viviamo, a parte le prove scientifiche della vita dopo la morte.

La SCIENZA! Brrrr, che parolone che si ficcano in bocca lcune persone.. Scienza è una parola che già al suo interno ha l’etimo della parola “sapere” e il sapere molti lo confondono con un’altro concetto: “verità assoluta”. Che grande inganno la “verità assoluta”.

Io non so niente e ringrazio per non sapere niente. Perché quel mondo ipotetico chiamato terra di cui parlavo prima lo si trova nel cuore non nella testa, e il cuore sa, ma senza prove scientifiche.

Nella testa si trova la paura di quello che la SCIENZA ancora non sa.

“La scienza che non sa? Ma cosa stai dicendo Barbara!”

Beh la scienza qualcosa sa e qualcosa non sa e forse lo saprà. Boh ma adesso quello che la scienza non sa mette terrore.

Qui non si parla ben inteso, di cosa sia vero o cosa no… Si tratta di vivere nella paura e nell’incertezza e questo è un luogo della mente e delle prove scientifiche oppure di vivere sereni nella gratitudine e questo è un luogo del cuore.

La persona intelligente sa andare in un luogo e nell’altro con equilibrio e quando gli serve. Questo si chiama “intelligenza emotiva” e noi siamo i funamboli.

Se vuoi salire sull’astronave per raggiungere questo pianeta, scrivimi o chiamami. I miei contatti sono: [email protected], Cell. 3667284767.

www.barbaravigorito.com

Costellazioni Famigliari Individuali

14 febbraio 2020

Le costellazioni famigliari individuali sono una metodica per portare alla luce dinamiche famigliari che influenzano in un modo inconsapevole il nostro quotidiano. Problemi che si reiterano come ad esempio non riuscire a trovare un partner oppure perdere continuamente il lavoro (per alcuni anche ad una scadenza fissa ad esempio ogni due anni), oppure nei membri di una stessa famiglia è possibile il reiterarsi sempre di una stessa tendenza ad esempio una dipendenza quale la ludopatia o la droga o ancora una certa tendenza famigliare, cioè diversi membri della stessa famiglia considerata sia comprendendo gli avi o i discendenti, ad atti anticonservativi.

Quando parlo di avi o di discendenti intendo dire che il focus delle costellazioni famigliari è su tutta la stirpe, per questo possiamo andare a modificare dinamiche originate da eventi molto indietro nel tempo. Possiamo ad esempio notare che un nonno ludopatico possa essere stato escluso dalla famiglia, così fosse questa tendenza alla ludopatia potrebbe passare ad uno o più nipoti. Parlerò meglio delle dinamiche che avvengono in una stessa famiglia quando vi fosse l’esclusione di un membro perché giudicato o messo al bando dalla famiglia in un articolo specifico. Qui vogliamo andare a porre l’attenzione sulla modalità di espressione delle costellazioni individuali.

Per chi conosce il metodo delle costellazioni familiari, sa che avvengono in gruppo e in questo gruppo di partecipanti, chi chiede la costellazione sceglie chi potrebbe rappresentare se stesso, il padre o la madre o chi fosse necessario nella costellazione per portare alla luce un certo tipo di dinamica.

Chi si avvicina alle costellazioni (almeno nella mia regione che è il Piemonte), ha spesso un pudore nell’esprimere in pubblico tra sconosciuti il proprio problema oppure nel momento in cui il cliente ha bisogno di “vedere” un determinato problema, non c’è un seminario a breve. In questo caso è più snello e più semplice da parte del cliente chiedere una costellazione individuale alla quale si accede tramite un appuntamento in studio.

Nel video avrete notato che io utilizzo gli oggetti simbolici che sono delle bamboline che possono rappresentare i famigliari della persona. Il cliente li posiziona all’interno di uno spazio delimitato che io rappresento sul piano dove possono essere poggiati gli oggetti simbolici. Oppure il cliente può posizionare la bambolina anche fuori di quello spazio delimitato ed anche questo avrà un significato.

Il tenere in mano e far relazionare tra loro queste bamboline bypassa i limiti imposti dalla coscienza e si va ad agire nel profondo dove il cliente non pensava nemmeno di poter andare.

Spesso vengono svelati segreti di famiglia tenuti nascosti, sapete quei segreti che tutta la famiglia sa che esistono ma nessuno ne parla perché troppo doloroso o troppo giudicato? Come esempio possiamo prendere un omicidio o un incesto o un adulterio o ancora qualcosa che non si vuole affrontare come un suicidio, una dipendenza o un parente che si è comportato talmente male con la famiglia che la famiglia stesa ha escluso.

Tutto questo può venire alla luce con le costellazioni familiari sia di gruppo che individuali. Gli oggetti simbolici non sono che uno degli strumenti che si possono utilizzare. Ma degli altri ve ne parlerò in un prossimo articolo.

Se siete interessati all’argomento vi invito a seguirmi sul mio blog del sito www.barbaravigorito.com. potete anche compilare il form di informazioni sulla pagina “contatti” del mio sito oppure telefonandomi al N. 3667284767. Inoltre se preferite la mail è [email protected]

Il nostro primo post

15 gennaio 2020

Clicca sul testo per iniziare a modificarlo. Questo modulo del blog è ideale per condividere informazioni con i visitatori. Puoi cliccare sul pulsante verde +/- per aggiungere nuove pubblicazioni.